Notizie RSS



Test salivari nelle scuole, Galli: “Tecnica non invasiva ed efficace”

Quella dei test salivari nelle scuole è una possibilità di cui si parla sempre più. La sottosegretaria all’istruzione Barbara Floridia auspica l’adozione, anche l’infettivologo dell’ospedale ‘Sacco’ di Milano Massimo Galli, è d’accordo con questa possibilità. Ne ha parlato a SkyTg24: “Mi auguro che possa avere il massimo dello spazio nel Paese. Oltretutto la tecnica in questione, parlando di un test salivare quindi non invasivo per il bambino, per il ragazzo, è facilmente prelevabile. Con la possibilità di avere una risposta rapida, ci dà una notevole spinta per cercare di delimitare il problema nei contesti delle scuole che continuo a sostenere, sono ambiti dove l’infezione, soprattutto questa data dalle varianti (inglese), non può che circolare. Se non circola nei locali scolastici, circola subito prima o subito dopo,...

Continua a leggere



Riaperture, Speranza gela tutti. E per gli over-60 spuntano le dosi avanzate di AstraZeneca

Zona gialla addio ad aprile, "conviene tenere ancora la massima prudenza". E a maggio si vedrà. Il ministro della Salute Roberto Speranza non vede svolte dietro l'angolo in fatto di allentamento delle restrizioni sul Covid. Lo fa nel giorno in cui tornano in piazza, a Roma, i ristoratori fiaccati da crisi e chiusure, in una intervista a Repubblica. A maggio, "a seconda dei parametri del contagio e della capacità di vaccinare i fragili - un nuovo fondamentale criterio che abbiamo fissato - ci possono essere le condizioni per misure meno restrittive come quelle della zona gialla", ha detto Speranza. "Però voglio essere chiaro: dobbiamo avere grande cautela e prudenza. Continuare con un percorso di gradualità". Per il ministro si profila un’estate "migliore dai mesi che stiamo vivendo", nella quale...

Continua a leggere



Coronavirus, i contagi lucani non calano e sulla scuola resta la paura

La Rete degli studenti medi - Sindacato degli studenti rilancia la richiesta di test di massa sulla popolazione scolastica POTENZA – Non accennano a diminuire i nuovi contagi da covid 19 registrati in Basilicata, e la conta delle vittime segnare altri 5 decessi (1 di Avigliano, 1 di Pietragalla, 2 di Potenza e 1 residente in Puglia). Anche se rientra l’allerta sull’occupazione dei posti letto ospedalieri in area non critica, con la diminuzione del numero dei pazienti ricoverati da 188 a 178.Sono questi i dati sull’andamento della pandemia che anche nella giornata di ieri hanno alimentato la protesta contro il rientro in classe degli studenti lucani dopo quasi 40 giorni di didattica a distanza obbligatoria. A rilanciare la richiesta di...

Continua a leggere



Vaccino Covid, Breton: Ue non avrà bisogno dello Sputnik. Obiettivo immunità entro estate

Il commissario europeo per il mercato interno, incaricato della campagna vaccinale, stima che il Vecchio Continente può raggiungere l’immunità di gregge “entro il mese di giugno". Ha poi precisato una data "simbolica come il 14 luglio", festa nazionale francese. “I vaccini stanno arrivando, ci saranno", ha detto. “Siamo in ritardo di sole 3 settimane su Usa e Gb, dosi non mancheranno”   Il commissario Ue responsabile dei vaccini, Thierry Breton, parlando al tg di TF1 ha detto che "l'Europa è ora il continente che produce più vaccini" e che "il ritardo nella campagna vaccinale, rispetto a Usa e Gran Bretagna", è "di sole 3 settimane". "I vaccini non ci mancheranno, saranno pronti e molto rapidamente". "L'obiettivo - ha sottolineato Breton -...

Continua a leggere



Come siamo arrivati alla sospensione di AstraZeneca

L'ha decisa il governo Draghi, anche per alcune valutazioni dell'agenzia tedesca che si occupa di sicurezza dei medicinali Lunedì pomeriggio l’Agenzia italiana del farmaco (AIFA) ha sospeso in via precauzionale la somministrazione del vaccino contro il coronavirus sviluppato da AstraZeneca per via di alcuni timori legati a possibili effetti avversi. L’annuncio è arrivato piuttosto a sorpresa perché meno di 24 ore prima l’AIFA aveva definito «ingiustificato» l’allarme nei confronti del vaccino. In realtà, come emerso nelle ultime ore, la decisione di sospendere l’uso di AstraZeneca non è arrivata dall’AIFA ma dal governo di Mario Draghi. A confermarlo è stato Nicola Magrini, direttore dell’AIFA, che in un’intervista pubblicata oggi su Repubblica ha detto che la decisione è stata di tipo «politico», senza però aggiungere ulteriori dettagli. L’indicazione di sospendere...

Continua a leggere